LB11.044P_Maskèdra – Smart.Safe.3D.

di Alessandro Perez e Silvia Pagnoncelli

Nel marzo 2020 il reperimento di strumenti di protezione come guanti e mascherine è diventato difficile nel giro di pochi giorni, con un aumento di prezzi esponenziale. Abbiamo cercato di rispondere alla domanda di mascherine tenendo conto delle conseguenze che un utilizzo globale avrebbe comportato: miliardi di mascherine che avrebbero riempito i mari di elastici, tessuto non tessuto (TNT) e pezzi di metallo.  
Abbiamo avviato un progetto per la realizzazione di una mascherina in materiale biocompatibile a basso impatto ambientale, riutilizzabile e a lunga durata, sicura e adattabile a tutti i volti. La stampa 3D soddisfa le esigenze di biocompatibilità, di personalizzazione e di non citotossicità: abbiamo progettato un guscio stampato in 3D altamente sicuro, che funge da supporto per un filtro realizzato con il tessuto delle mascherine chirurgiche ma di dimensioni ridotte dell’80%. La nostra mascherina, Maskèdra, permette di ridurre di oltre il 300% i rifiuti di TNT perché, oltre ad avere un filtro piccolo, ne permette un utilizzo per un tempo quadruplo rispetto alle mascherine chirurgiche (il filtro è distante da bocca e naso). Gli elastici e il guscio sono lavabili, resistenti e disinfettabili; il guscio è realizzato in TPU (poliuretano termoplastico) garantito per migliaia di cicli di utilizzo. Maskèdra può essere utilizzata da categorie professionali e da singoli utilizzatori, permette un’agevole respirazione e ha una microstruttura superficiale che trattiene la condensa senza bagnare il viso. L’utilità sociale di Maskèdra è insita nel prodotto: uno strumento di protezione altamente sicuro, comodo, personale, riutilizzabile e biocompatibile. Il livello di sicurezza di Maskèdra è dato da un’ottima ergonomia e aderenza al viso e da un indice di filtrazione batterica che arriva al 99.7%; inoltre protegge anche dagli spruzzi senza penalizzare la respirabilità, con un differenziale di pressione estremamente basso. Maskèdra può essere stampata con adattamento al viso di un soggetto senza avere costi supplementari: finora l’unica sul mercato. Il prodotto è in fase di industrializzazione ed è certificato e marcato CE, oltre che registrato presso il Ministero della Salute. Il progetto Maskèdra ha partecipato al bando Avviso 1/2020 della Provincia di Trento, classificandosi al primo posto.