LB5W_078_Geras Care : il Tripadvisor per la cura dei tuoi cari

 

L’assistenza domiciliare alle persone anziane è un onere assai gravoso per le famiglie di chi la necessita, soprattutto perché è difficile trovare personale disposto ad offrire la propria prestazione per brevi periodi (un impegno part-time, qualche giorno una tantum, una mezza giornata tre giorni la settimana, etc.), ma crediamo che la perdurante crisi economica spingerà sempre più le famiglie a farsi carico dei propri anziani, ricorrendo sempre meno ad una assistenza a tempo pieno (che prevede anche oneri di vitto e alloggio), e sempre più a brevi periodi che consentano un sollievo alla famiglia senza incidere eccessivamente sul bilancio familiare.
Crediamo che questo scenario avrà ripercussioni anche su chi si offre in qualità di badante, in quanto sarà sempre più difficile trovare un unico impiego full time a tempo indeterminato.

Ecco quindi che il progetto si propone l’obiettivo di creare un aggregatore di annunci inseriti dalle persone che intendono offrire la propria assistenza, dando loro la possibilità di proporsi per più di una mansione, nella fattispecie come badante, infermiere/a, baby-sitter, aiuto domestico, dog-sitter, etc.
Tuttavia, pur con le difficoltà economiche descritte è verosimile che durante l’assistenza all’anziano arrivi un momento in cui la semplice assistenza domiciliare non è più sufficiente. È in quel momento che risulta necessario affidarsi alle cure di una struttura come un RSA, o una casa di riposo. Per rendere più completa e utile l’offerta del sito che qui si propone, prevediamo la creazione di una sezione dedicata a queste strutture, dove gli utenti potranno condividere impressioni e commenti, esattamente come accade con i ristoranti e gli alberghi su TripAdvisor. Saranno inoltre presenti le informazioni utili a scegliere la struttura più idonea, come i servizi offerti, le tariffe, etc. Un progetto simile, per altro, era già stato proposto dal Ministro della Salute Lorenzin, che aveva anche avviato un analogo portale dedicato, però, alle strutture ospedaliere (definito il TripAdvisor degli ospedali).

Il progetto propone la creazione di un portale online in stile TripAdvisor che presenti due grandi categorie di ricerca: assistenti domiciliari e strutture protette per anziani. Sul portale sarà possibile trovare, condividere informazioni (recensioni, valutazioni) ed entrare in contatto con assistenti e strutture.
Per quanto riguarda gli assistenti domiciliari, l’obiettivo è quello di creare una piattaforma di scambio che dia loro la possibilità di rendersi disponibili alla cura di più di una persona anche svolgendo più di una mansione: in questo modo le famiglie non saranno costrette ad assumere una persona a tempo pieno, ma sarà possibile trovare persone disponibili anche per periodi più brevi o a chiamata.

Agli assistenti sarà inoltre data la possibilità di godere di maggiore flessibilità, svolgendo differenti mansioni che saranno retribuite meglio in ragione del minor tempo richiesto (il costo orario è maggiore per una persona chiamata 3 ore a settimana rispetto a una assunta full time).
Alle strutture di riposo sarà data visibilità, ma soprattutto sarà possibile scegliere quella più idonea alle proprie esigenze, basandosi sulla pregressa esperienza di altri utenti.